La Malattia di Alzheimer dalla ricerca di base all'assistenza

21 Marzo 2019 - Orbassano (To)

---

  • Presentazione del congresso

    L’invecchiamento della popolazione ha determinato un aumento delle malattie croniche e degenerative.

    Tra queste la demenza rappresenta la patologia a maggior impatto sia dal punto di vista umano che sociale.

    In Italia i pazienti affetti da demenza sono oltre un milione; si stima che nel 2050 questo numero raddoppierà comportando importanti ripercussioni sul nostro sistema sanitario.

    In Piemonte, al momento, le stime parlano di circa 80.000 pazienti affetti da patologia dementigena.

    La Malattia di Alzheimer (AD) rappresenta la forma più frequente di demenza (60%) ed interessa prevalentemente i soggetti con età superiore ai 65 anni (ad 80 anni circa il 40% dei soggetti ne è affetto). La demenza di Alzheimer costituisce una delle malattie maggiormente disabilitante nell’anziano. .

    La demenza di Alzheimer è caratterizzata da un declino cognitivo progressivo che si sviluppa lentamente ma inesorabilmente lungo tutto il corso della malattia fino alla perdita totale dell’autonomia funzionale e all’impossibilità di mantenere rapporti congrui con l’ambiente circostante.

    Verrà affrontato il rapporto tra l'MCI (Mild Cognitive Impairment) e demenza e l'impatto clinico e sociale. L'MCI definisce il declino delle funzioni mentali tale per cui non risultano soddisfatti i criteri per la diagnosi di demenza e non vengono intaccate le capacità di svolgere le attività quotidiane. La metà di questi soggetti, tuttavia, sviluppa una demenza conclamata nel corso degli anni successivi.

    Nel corso del convegno verranno affrontati e sviluppati le nuove ricerche in campo farmacologico e la correlazione tra alcuni fattori di rischio e la patologia dementigena.

    Altro argomento che verrà affrontato sarà il rapporto ed i legami tra malattia di Alzheimer ed altre patologie croniche, di comune riscontro nella popolazione anziana, come il diabete, la depressione ecc.

    Infine, verrà dato spazio agli operatori che assistono quotidianamente la malattia di Alzheimer nei vari setting, dal DEA, al reparto,per acuti, dal territorio alla residenzialità.

     

    Dott. Fausto FANTO’
    Direttore Scientifico del Congresso

  • Programma


    SCARICA IL PROGRAMMA : la-malattia-di-alzheimer programma.pdf
    SCARICA LA LOCANDINA:    la-malattia-di-alzheimer locandina.pdf

    ______________________________________________________________________

    08.30     Registrazione dei partecipanti
    08.50     Apertura dei lavori
                  Introduzione e presentazione del Convegno - Fausto Fantò
                
                Saluto delle Autorità
                Claudio Baccon - Direttore Generale AOU San Luigi Gonzaga
                Giorgio Scagliotti -  Direttore Dipartimento Area Medica ed Oncologia, AOU San Luigi Gonzaga
                Antonio Saitta -  Assessore Sanità Regione Piemonte

    I Sessione
    Moderatori: Giuseppe Poli, Fausto Fantò
    09.10     La neurobiologia della fragilità Alessandro Vercelli
    09.25     MCI e conversione a demenza Alzheimer type: impatto sociale e nuovi criteri diagnostici e prospettive terapeutiche Francesco Amenta
    09.40     Nuovi approcci al tumore del polmone nel paziente anziano Silvia Novello
    09.55     Disturbi cognitivi nella depressione Giuseppe Maina
    10.10     Discussione
    10.30     Break

    II Sessione
    Moderatori: Roberto Arione, Fausto Fantò
    10.50     Il PND e la rete dei servizi Franco Ripa
    11.05     Il ruolo del MMG nella rete dei servizi Guido Giustetto
    11.20     Il ruolo dei CDCD (Centri per i Disturbi Cognitivi e Demenze) Piero Secreto
    11.35     Discussione

    III Sessione
    Moderatori: Antonio Maria Cotroneo, Fabio Di Stefano
    11.50     Alterato metabolismo del colesterolo nella AD Paola Gamba
    12.05     I fattori di rischio cardiovascolari nella AD Mario Bo
    12.20     Il ruolo della relazione nel paziente con demenza  Antonella Granieri
    12.35     La terapia dell’AD: quale futuro? Massimiliano Massaia
    12.50     Discussione
    13.10     Light lunch

    IV Sessione
    Moderatori: Guido Barberis, Diego Persico
    14.00     I disturbi del sonno nei pazienti con demenza Gianluca Isaia
    14.15     Diabete e demenza Franco Cavalot, Monica Traversa
    14.30     Il ruolo dei nutraceutici nel decadimento cognitivo Marco Iudicello
    14.45     Il paziente con demenza avanzata Claudia Gobbi
    15.00     Discussione

    Tavola rotonda
    La gestione del paziente demente nei vari setting assistenziali

    Moderatori: Lorenzo Angelone, Caterina Mineccia
    15.20     CDCD (Centro per i disturbi cognitivi e demenze) Isa Bergoglio
    15.30     Reparto di Geriatria Eleonora Gallo
    15.40     DEA Adriana Boccuzzi
    15.50     RSA Maurizio Pignata
    16.00     Territorio Enrico D’Alessandro
    16.10     Nuove realtà Maurizio Serpentino
    16.20     Discussione
    16.50     Test verifica ECM
    17.00     Conclusioni

  • Responsabile Scientifico

    Dott. Fausto Fanto'

    Direttore f.f. S.C.D.O. Geriatria
    Responsabile C.D.C.D. Centro dei Disturbi Cognitivi e Demenze
    AOU San Luigi Gonzaga
    Orbassano (To)